Buondì, come stai?

Finalmente questo weekend mi sono trasferito. Ti ricordi?
Te lo avevo accennato quando ti ho parlato di Customer Journey, ZMOT e UMOT nel Touchpoint 6°↗ .

 

Diciamo che i primi “micromoments” sono andati alla grande!
Ora siamo nella fase “trasloca e rendi la tua casa accogliente”. Poteva mancare una bella trasferta da IKEA? No, impossibile con Chiara. Dopo ti racconto! 

 

Ma prima…
Alcuni nel giro mi hanno fatto notare che

  • iniziano le ferie (beati voi)
  • le giornate iniziano ad essere meravigliose

 

In pratica, mi è stato detto gentilmente: “scrivi meno, perché non voglio perdermi nessun Remarks, ma con 30 gradi un tuffo è irresistibile”.

 

Cercherò di ricambiare la premura. Fino a Settembre mi concentrerò a rendere il tutto molto meno prolisso. Prometto, ma oggi farò un ultimo strappo!

Permission Sequence

Sperimentare è profittevole, ma non solo…

 

E’ esattamente passata una settimana da quando ti ho mandato la prima Permission Sequence. Ti voglio condividere alcuni dati interessanti:

  • 776 monologhi registrati
  • 491 dialoghi iniziati

 

Non abbiamo perso 285 contatti, abbiamo dato voce a 491 utenti, persone che come te stanno leggendo questo Remarks. Ma non solo, con questa e-mail siamo riusciti a sconvolgere quello che, in molti all’interno di questa Crew, pensavano fosse il sistema di credenze di CatobiStrategy, la nostra filosofia.

 

Abbiamo raccolto dati, feedback, incertezze, bisogni in grado di risponderci a domande, quali:

  • Come dovremmo comunicare il nostro percorso?
  • Chi sono i nostri Truefan?

 

Sembrano solo due domande, ma in realtà, ci hanno aiutato a convalidare la maggiora parte delle nostre ipotesi di Business:

  • Customer Segments
  • Unfair Advantage
  • Channels
  • Unique Value Proposition
  • Key Metrics

 

Ti ricorda nulla? Prova qui, Touchpoint 4°↗

 

La morale? Abbiamo capito come fare meglio e farlo velocemente.
Tutto molto profittevole, vero? Dovresti provare!

 

Ma c’è un qualcosa di più: la conoscenza…
che spesso porta alla consapevolezza.

 

Stiamo lavorando bene e lo facciamo insieme a te.

 

Vorrei condividerti una riposta alla mia e-mail:

 

“Ciao Tommaso,

assolutamente ” Si, Truefan Catobi “

 

Si perché non c’è stato un lunedì in cui non mi sia divertita, sentita parte di un gruppo e riuscita a trasportare ed immedesimare nelle tue parole 🌸

 

Sono iscritta a 12 newsletter.  Hai presente quando leggi e ti chiedi “Si, ma nel mio caso come potrei fare?”. Catobi non solo pone riflessioni, ma riesce a darmi sempre le soluzioni. Ogni volta ci rimango male e mi dico “mi ha dato la soluzione anche questa volta”.

 

Ho capito perché ci tieni tanto a definire Catobi una community e non un Hub. E’ un luogo, un progetto che non merita di essere consumato passivamente, ma essere vissuto attivamente.

 

[…] Ho letto un tuo commento dove scrivi “Il logos rimane la sfida di coloro che dietro ad un progetto, costruiscono relazioni”.

 

Io ti dico che catobi è il cuore delle risposte di successo di oggi alle sfide del domani.

 

TrueFan – A.L ”

 

Ti ringrazio molto, davvero.

Un percorso tra impegno e soddisfazione

Cosa c’entra il mio trasloco con quello che ti ho appena detto…

 

Semplicemente questo:

 

“Il valore del lavoro e la motivazione per la quale lavoriamo non è quantificabile in termini economici. La retribuzione monetaria è una traduzione pratica e matematica del nostro sforzo ma più è la soddisfazione che traiamo dal far qualcosa, meno la retribuzione la rappresenta.”

 

Altro non è che la definizione di “Effetto Ikea”, teorizzata da Dan Ariely, un professore di psicologia ed economia comportamentale della Duke University.

 

Alla base dell’effetto Ikea vi è una semplice considerazione: costruire un mobile Ikea crea un legame più profondo con quell’oggetto che esserne in possesso dopo averlo acquistato già montato. L’azione del costruirlo crea in noi il compiacimento per essere riusciti a fare qualcosa di materiale di cui vediamo il risultato, approfondendo così il legame con l’oggetto creato.

 

La soddisfazione che deriva dal lavoro è insomma legata allo sforzo che vi si dedica, al risultato ottenuto e al tempo.

 

Dovresti vedere la faccia di Chiara dopo aver montato il nostro mobile in salotto.
Praticamente sembrava la ragazza immagine di Mentadent. Sorrisi a 32 denti e diverse cene dove è stata la miglior brand ambassodor dei mostri svedesi.

 

Per sfruttare questo effetto dovrai coinvolgere le persone nella progettazione, e aumentare il senso di appartenenza al prodotto e fedeltà alla marca.

 

Ed è quello che è successo una settimana fa nella tua inbox: darti voce.
Abilitarti a costruire insieme a noi questa relazione.

Come puoi rendere questa azione più visibile: creare un senso di orgoglio più tangibile per il tuo cliente?

 

News Board
Alcune news molto importanti:
  • Dal nostro Blog

 

Il secondo articolo è di Monica Montini con un articolo dove affronta un tema che ci interessa molto e che riprende una delle noste 4P: l’importanza di occuparsi delle persone, di avere a cuore il loro benessere e la loro felicità.  E te lo racconta attraverso “The Big Bang Theory”. Insomma, io te lo dico, non puoi proprio perdertelo.  Lo puoi leggere qui↗ 

 

 

  • Siamo Media Partner & Ambassador del Digital Innovation Days

 

Il più grande evento italiano dedicato al Marketing Digitale, al Social Media Marketing e all’innovazione a 360 gradi. L’edizione 2020 cambia veste e diventa digitale: Digital Innovation Days | Online Edition – Dal Lockdown alla Ripartenza.

 

Ho pensato che fosse un evento al quale ti sarebbe piaciuto partecipare.
Perciò ho richiesto per i membri di questa Crew uno sconto sul Ticket.

 

Digital il codice sconto: ******.  Ricevi lo sconto del 20%↗

 

  • Siamo Official Partner di WordLift

 

L’Intelligenza Artificiale che fa crescere il tuo pubblico. Un SEO tool basato sull’AI che fa il lavoro duro al posto tuo. Ho avuto modo di fare la demo, è davvero un ottimo tool, verticale per WP.

 

Ci tengo a precisarti che non c’è affiliazione. Non ci viene in tasca nulla. 
E’, semplicemente, un cosa che pensavo potessi gradire. Sconto del 50% 

Questo è Remarks. Il Touchpoint digitale di Catobi. Se ti fa piacere continuare a parlare di questi temi, ti basta iscriverti qui→

Carlo Tommaso Bisaccioni | Catobi

Buondì, come stai?

Finalmente questo weekend mi sono trasferito. Ti ricordi?
Te lo avevo accennato quando ti ho parlato di Customer Journey, ZMOT e UMOT nel Touchpoint 6°↗ .

 

Diciamo che i primi “micromoments” sono andati alla grande!
Ora siamo nella fase “trasloca e rendi la tua casa accogliente”. Poteva mancare una bella trasferta da IKEA? No, impossibile con Chiara. Dopo ti racconto! 

 

Ma prima…
Alcuni nel giro mi hanno fatto notare che

  • iniziano le ferie (beati voi)
  • le giornate iniziano ad essere meravigliose

 

In pratica, mi è stato detto gentilmente: “scrivi meno, perché non voglio perdermi nessun Remarks, ma con 30 gradi un tuffo è irresistibile”.

 

Cercherò di ricambiare la premura. Fino a Settembre mi concentrerò a rendere il tutto molto meno prolisso. Prometto, ma oggi farò un ultimo strappo!

Permission Sequence

Sperimentare è profittevole, ma non solo…

 

E’ esattamente passata una settimana da quando ti ho mandato la prima Permission Sequence. Ti voglio condividere alcuni dati interessanti:

  • 776 monologhi registrati
  • 491 dialoghi iniziati

 

Non abbiamo perso 285 contatti, abbiamo dato voce a 491 utenti, persone che come te stanno leggendo questo Remarks. Ma non solo, con questa e-mail siamo riusciti a sconvolgere quello che, in molti all’interno di questa Crew, pensavano fosse il sistema di credenze di CatobiStrategy, la nostra filosofia.

 

Abbiamo raccolto dati, feedback, incertezze, bisogni in grado di risponderci a domande, quali:

  • Come dovremmo comunicare il nostro percorso?
  • Chi sono i nostri Truefan?

 

Sembrano solo due domande, ma in realtà, ci hanno aiutato a convalidare la maggiora parte delle nostre ipotesi di Business:

  • Customer Segments
  • Unfair Advantage
  • Channels
  • Unique Value Proposition
  • Key Metrics

 

Ti ricorda nulla? Prova qui, Touchpoint 4°↗

 

La morale? Abbiamo capito come fare meglio e farlo velocemente.
Tutto molto profittevole, vero? Dovresti provare!

 

Ma c’è un qualcosa di più: la conoscenza…
che spesso porta alla consapevolezza.

 

Stiamo lavorando bene e lo facciamo insieme a te.

 

Vorrei condividerti una riposta alla mia e-mail:

 

“Ciao Tommaso,

assolutamente ” Si, Truefan Catobi “

 

Si perché non c’è stato un lunedì in cui non mi sia divertita, sentita parte di un gruppo e riuscita a trasportare ed immedesimare nelle tue parole 🌸

 

Sono iscritta a 12 newsletter.  Hai presente quando leggi e ti chiedi “Si, ma nel mio caso come potrei fare?”. Catobi non solo pone riflessioni, ma riesce a darmi sempre le soluzioni. Ogni volta ci rimango male e mi dico “mi ha dato la soluzione anche questa volta”.

 

Ho capito perché ci tieni tanto a definire Catobi una community e non un Hub. E’ un luogo, un progetto che non merita di essere consumato passivamente, ma essere vissuto attivamente.

 

[…] Ho letto un tuo commento dove scrivi “Il logos rimane la sfida di coloro che dietro ad un progetto, costruiscono relazioni”.

 

Io ti dico che catobi è il cuore delle risposte di successo di oggi alle sfide del domani.

 

TrueFan – A.L ”

 

Ti ringrazio molto, davvero.

Un percorso tra impegno e soddisfazione

Cosa c’entra il mio trasloco con quello che ti ho appena detto…

 

Semplicemente questo:

 

“Il valore del lavoro e la motivazione per la quale lavoriamo non è quantificabile in termini economici. La retribuzione monetaria è una traduzione pratica e matematica del nostro sforzo ma più è la soddisfazione che traiamo dal far qualcosa, meno la retribuzione la rappresenta.”

 

Altro non è che la definizione di “Effetto Ikea”, teorizzata da Dan Ariely, un professore di psicologia ed economia comportamentale della Duke University.

 

Alla base dell’effetto Ikea vi è una semplice considerazione: costruire un mobile Ikea crea un legame più profondo con quell’oggetto che esserne in possesso dopo averlo acquistato già montato. L’azione del costruirlo crea in noi il compiacimento per essere riusciti a fare qualcosa di materiale di cui vediamo il risultato, approfondendo così il legame con l’oggetto creato.

 

La soddisfazione che deriva dal lavoro è insomma legata allo sforzo che vi si dedica, al risultato ottenuto e al tempo.

 

Dovresti vedere la faccia di Chiara dopo aver montato il nostro mobile in salotto.
Praticamente sembrava la ragazza immagine di Mentadent. Sorrisi a 32 denti e diverse cene dove è stata la miglior brand ambassodor dei mostri svedesi.

 

Per sfruttare questo effetto dovrai coinvolgere le persone nella progettazione, e aumentare il senso di appartenenza al prodotto e fedeltà alla marca.

 

Ed è quello che è successo una settimana fa nella tua inbox: darti voce.
Abilitarti a costruire insieme a noi questa relazione.

Come puoi rendere questa azione più visibile: creare un senso di orgoglio più tangibile per il tuo cliente?

 

News Board
Alcune news molto importanti:
  • Dal nostro Blog

 

Il secondo articolo è di Monica Montini con un articolo dove affronta un tema che ci interessa molto e che riprende una delle noste 4P: l’importanza di occuparsi delle persone, di avere a cuore il loro benessere e la loro felicità.  E te lo racconta attraverso “The Big Bang Theory”. Insomma, io te lo dico, non puoi proprio perdertelo.  Lo puoi leggere qui↗ 

 

 

  • Siamo Media Partner & Ambassador del Digital Innovation Days

 

Il più grande evento italiano dedicato al Marketing Digitale, al Social Media Marketing e all’innovazione a 360 gradi. L’edizione 2020 cambia veste e diventa digitale: Digital Innovation Days | Online Edition – Dal Lockdown alla Ripartenza.

 

Ho pensato che fosse un evento al quale ti sarebbe piaciuto partecipare.
Perciò ho richiesto per i membri di questa Crew uno sconto sul Ticket.

 

Digital il codice sconto: ******.  Ricevi lo sconto del 20%↗

 

  • Siamo Official Partner di WordLift

 

L’Intelligenza Artificiale che fa crescere il tuo pubblico. Un SEO tool basato sull’AI che fa il lavoro duro al posto tuo. Ho avuto modo di fare la demo, è davvero un ottimo tool, verticale per WP.

 

Ci tengo a precisarti che non c’è affiliazione. Non ci viene in tasca nulla. 
E’, semplicemente, un cosa che pensavo potessi gradire. Sconto del 50% 

Questo è Remarks. Il Touchpoint digitale di Catobi. Se ti fa piacere continuare a parlare di questi temi, ti basta iscriverti qui→

Carlo Tommaso Bisaccioni | Catobi

Il nutrimento della tua strategia di Business
Tutti i lunedì mattina alle 9.00
Nella tua Inbox. È gratis
Metodi e strumenti per abilitare l’innovazione nella tua azienda

    Accetto la privacy di Catobi