Buondì, e buon lunedì.
Qual è la differenza tra Growth vs Scaling ?

 

Oggi cercherò di essere più breve possibile per non disturbarti in queste giornate di festa, ma ci tenevo a raccontarti un po’ i nostri (anche tuoi) prossimi passi.

 

Quasi un anno fa, di questo periodo, stavamo ridisegnando l’intera Identity del progetto, in maniera tale da potenziare il brand e farlo crescere in parallelo con il business e renderlo:

  • Clear:  in modo tale che tutti possano capirlo
  • Crafted:  pensato e lavorato per eliminare qualsiasi perplessità
  • Consistent: coerente in tutti i Touchpoint
  • Connected: da funzionare in tutte le più disparate attività

 

Insomma, un lavoro immenso per aiutare tutti a sapere chi siamo e cosa rappresentiamo, e mettere in luce gli asset distintivi di Catobi: uno dei principali fattori di penetrazione (insieme alla disponibilità).

 

Oggi, la sfida è un altra: crescere sul lungo termine.
Questo significa affrontare sfide particolari in quanto gli obiettivi crescono più velocemente dei budget e del tempo, le risorse scarseggiano e la ricerca del talento giusto non finisce mai. Provare per credere.

 

Come può un business non solo crescere, ma farlo esponenzialmente?
Apportando un deciso cambiamento strategico.

 

GO↓

From X to Y

Una grande regola.

 

C’è una grande regola nel far crescere una impresa (o almeno è quello che ho assaggiato in questi due anni): ciò che ti ha portato qui, non è detto che ti guiderà poi. Questo significa che il cambio di marcia è la sfida più grande, perché richiede di hackerare i propri comportamenti e la propria mentalità.

 

Ho capito che hai una strategia chiara quando non dici più: “SI”. Ma valuti nuove opportunità solo se in linea con la tua concentrazione = piano a lungo termine. Può sembrare molto scontato, ma non lo è per nulla; ci sono tanti fattori (euforia, love brand, etc.) che quando arrivano, ti offuscano e anche molto. Ma esiste una soluzione: i numeri generati dalla tua azienda.

 

Spesso gli imprenditori parlano di seguire il proprio istinto. L’istinto è un ottimo modo per formulare ipotesi, ma sono i dati aziendali e di mercato che portano a decisioni strategiche migliori. Ma questo lo dicono tutti.

 

Settimana scorsa abbiamo settato tutti gli obiettivi 22-23, perchè per raggiungere la strategia triennali e portare l’attività da X a Y, dobbiamo più velocemente possibile:

  • Assicurarci che il progetto abbia le fondamenta giuste: capacità di scalabilità, capacità e portfolio di prodotti. Ci siamo e ne vedrai delle belle.
  • Non concentrandosi sul Total Addressable Market (TAM) e sul Served Available Market (SAM), ma inseguendo con tutte le energia il Serviceable and Obtainable Market (SOM). Ci stiamo lavorando e abbiamo tagliato tanti progetti in backlog per garantirci il massimo risultato.
  • Garantire un mercato stabile al prodotto= almeno il 40% della fan base abituale del progetto. Obiettivo sfidante, molto. Per questo abbiamo inserito nell’organico un Partnership Manager.
  • Considerando il “Cosa succedesse se”. In sostanza: Business Continuity. A gennaio 2021, ad es, per controllare la crescita esponenziale, abbiamo rotto due o tre ingranaggi operativi che ci hanno realmente danneggiato.
  • Concentrarsi sulle tre maggiori leve di crescita che copriranno l’80% del terreno e non distrarsi. Per semplificare: Professional Connection, Learning by Doing, Trend Hunting.

 

Per ottenere una crescita folle, ci sono alcune sfide chiave da ottenere. Visto che ti ho promesso sinteticità, ti lascio alcuni link:

Investire nella Cultura Aziendale, link→

 

Quando acceleri, rischi che tanti valori fondamentali si perdano o si confondano. Per governare la tua crescita, devi governare anche la tua cultura. Per questo, abbiamo inserito in organico una People & Culture Manager, ci aiuterà a rinnovare la dedizioni per i nostri valori e definire come continuare a scalare.

Imparare a chiedere agli altri, link→

 

Un grande problema che ho io in primis, è l’incapacità di abbandonare la maggior parte delle piccole cose che mi consumano il tempo. Che tradotto significa anche: incapacità a delegare. Ma tutti dovrebbero concentrarsi su ciò in cui davvero fanno la differenza. Per questo, stiamo certificando la nostra Governance.
I Playbook da soli non bastano, link→

 

Ci  è capitato spesso di pensare che la diversificazione fosse un giusto catalizzatore per la nostra scalabilità. Introduci una nuova gamma di prodotti o aggiungi contenuti extra e questo sbloccherà una marea di nuove entrate. In parte vero, tuttavia, se stai crescendo attraverso una serie di azioni e decisioni ad hoc, queste si sgretoleranno presto durante la crescita e diventeranno confusione, incoerenza e caos.  Il raggiungimento della scalabilità richiede un livello di sistemi ripetibili e prevedibili. Il perfezionamento e lo sviluppo di questi sistemi è ciò che sta prendendo il nostro maggiore tempo.
Processi, processi, processi, link→

 

I fattori importanti qui sono assicurarsi che i processi siano documentati e che altri possano accederci senza nessuna frizione. Abbiamo la necessità, crescendo, di rivolgerci alle questioni strategiche e lasciare le operazioni quotidiane della nostra attività a strumenti che possano aiutarci (no Fulcro delle Operations).

 

Prima di salutarti, non dimenticarti di una cosa:

Investi adeguatamente in grande creatività. È un potente moltiplicatore di efficacia. Sii determinato ad avere un impatto emotivo.

 

Sii creativo e coraggioso, buon rientro.

Questo è Remarks. Il Touchpoint digitale di Catobi. Se ti fa piacere continuare a parlare di questi temi, ti basta iscriverti qui→

Carlo Tommaso Bisaccioni | Catobi

Buondì, e buon lunedì.
Qual è la differenza tra Growth vs Scaling ?

 

Oggi cercherò di essere più breve possibile per non disturbarti in queste giornate di festa, ma ci tenevo a raccontarti un po’ i nostri (anche tuoi) prossimi passi.

 

Quasi un anno fa, di questo periodo, stavamo ridisegnando l’intera Identity del progetto, in maniera tale da potenziare il brand e farlo crescere in parallelo con il business e renderlo:

  • Clear:  in modo tale che tutti possano capirlo
  • Crafted:  pensato e lavorato per eliminare qualsiasi perplessità
  • Consistent: coerente in tutti i Touchpoint
  • Connected: da funzionare in tutte le più disparate attività

 

Insomma, un lavoro immenso per aiutare tutti a sapere chi siamo e cosa rappresentiamo, e mettere in luce gli asset distintivi di Catobi: uno dei principali fattori di penetrazione (insieme alla disponibilità).

 

Oggi, la sfida è un altra: crescere sul lungo termine.
Questo significa affrontare sfide particolari in quanto gli obiettivi crescono più velocemente dei budget e del tempo, le risorse scarseggiano e la ricerca del talento giusto non finisce mai. Provare per credere.

 

Come può un business non solo crescere, ma farlo esponenzialmente?
Apportando un deciso cambiamento strategico.

 

GO↓

From X to Y

Una grande regola.

 

C’è una grande regola nel far crescere una impresa (o almeno è quello che ho assaggiato in questi due anni): ciò che ti ha portato qui, non è detto che ti guiderà poi. Questo significa che il cambio di marcia è la sfida più grande, perché richiede di hackerare i propri comportamenti e la propria mentalità.

 

Ho capito che hai una strategia chiara quando non dici più: “SI”. Ma valuti nuove opportunità solo se in linea con la tua concentrazione = piano a lungo termine. Può sembrare molto scontato, ma non lo è per nulla; ci sono tanti fattori (euforia, love brand, etc.) che quando arrivano, ti offuscano e anche molto. Ma esiste una soluzione: i numeri generati dalla tua azienda.

 

Spesso gli imprenditori parlano di seguire il proprio istinto. L’istinto è un ottimo modo per formulare ipotesi, ma sono i dati aziendali e di mercato che portano a decisioni strategiche migliori. Ma questo lo dicono tutti.

 

Settimana scorsa abbiamo settato tutti gli obiettivi 22-23, perchè per raggiungere la strategia triennali e portare l’attività da X a Y, dobbiamo più velocemente possibile:

  • Assicurarci che il progetto abbia le fondamenta giuste: capacità di scalabilità, capacità e portfolio di prodotti. Ci siamo e ne vedrai delle belle.
  • Non concentrandosi sul Total Addressable Market (TAM) e sul Served Available Market (SAM), ma inseguendo con tutte le energia il Serviceable and Obtainable Market (SOM). Ci stiamo lavorando e abbiamo tagliato tanti progetti in backlog per garantirci il massimo risultato.
  • Garantire un mercato stabile al prodotto= almeno il 40% della fan base abituale del progetto. Obiettivo sfidante, molto. Per questo abbiamo inserito nell’organico un Partnership Manager.
  • Considerando il “Cosa succedesse se”. In sostanza: Business Continuity. A gennaio 2021, ad es, per controllare la crescita esponenziale, abbiamo rotto due o tre ingranaggi operativi che ci hanno realmente danneggiato.
  • Concentrarsi sulle tre maggiori leve di crescita che copriranno l’80% del terreno e non distrarsi. Per semplificare: Professional Connection, Learning by Doing, Trend Hunting.

 

Per ottenere una crescita folle, ci sono alcune sfide chiave da ottenere. Visto che ti ho promesso sinteticità, ti lascio alcuni link:

Investire nella Cultura Aziendale, link→

 

Quando acceleri, rischi che tanti valori fondamentali si perdano o si confondano. Per governare la tua crescita, devi governare anche la tua cultura. Per questo, abbiamo inserito in organico una People & Culture Manager, ci aiuterà a rinnovare la dedizioni per i nostri valori e definire come continuare a scalare.

Imparare a chiedere agli altri, link→

 

Un grande problema che ho io in primis, è l’incapacità di abbandonare la maggior parte delle piccole cose che mi consumano il tempo. Che tradotto significa anche: incapacità a delegare. Ma tutti dovrebbero concentrarsi su ciò in cui davvero fanno la differenza. Per questo, stiamo certificando la nostra Governance.
I Playbook da soli non bastano, link→

 

Ci  è capitato spesso di pensare che la diversificazione fosse un giusto catalizzatore per la nostra scalabilità. Introduci una nuova gamma di prodotti o aggiungi contenuti extra e questo sbloccherà una marea di nuove entrate. In parte vero, tuttavia, se stai crescendo attraverso una serie di azioni e decisioni ad hoc, queste si sgretoleranno presto durante la crescita e diventeranno confusione, incoerenza e caos.  Il raggiungimento della scalabilità richiede un livello di sistemi ripetibili e prevedibili. Il perfezionamento e lo sviluppo di questi sistemi è ciò che sta prendendo il nostro maggiore tempo.
Processi, processi, processi, link→

 

I fattori importanti qui sono assicurarsi che i processi siano documentati e che altri possano accederci senza nessuna frizione. Abbiamo la necessità, crescendo, di rivolgerci alle questioni strategiche e lasciare le operazioni quotidiane della nostra attività a strumenti che possano aiutarci (no Fulcro delle Operations).

 

Prima di salutarti, non dimenticarti di una cosa:

Investi adeguatamente in grande creatività. È un potente moltiplicatore di efficacia. Sii determinato ad avere un impatto emotivo.

 

Sii creativo e coraggioso, buon rientro.

Questo è Remarks. Il Touchpoint digitale di Catobi. Se ti fa piacere continuare a parlare di questi temi, ti basta iscriverti qui→

Carlo Tommaso Bisaccioni | Catobi

Il nutrimento della tua strategia di Business
Tutti i lunedì mattina alle 9.00
Nella tua Inbox. È gratis
Metodi e strumenti per abilitare l’innovazione nella tua azienda

    Accetto la privacy di Catobi