Buondì, e buon lunedì.
È scoppiata la bolla degli abbonamenti Video-on-Demand? 

 

Prima di addentrarci in questa avventura, oggi torna Weekly Insights.
Se non ti viene in mente nulla, è il nuovo esperimento di questo Remarks, dove una o due volte al mese (continueremo a capirlo insieme) ospiteremo alcuni vertical, con contenuti brevi, ma più densi e corredati di link che puoi approfondire durante la settimana.

 

In questa edizione ospitiamo un progetto molto figo, creato e gestito da un ragazzo e un professionista super in gamba. Tra poco te lo presento. ↓ 

 

La questione della percezione non è mai stata così importante socialmente, politicamente e anche in termini di business. Il modo in cui vedi il mondo è probabilmente più importante di quello che vivi.

 

La frammentazione delle convinzioni, unita alla maggiore concorrenza e alle pressioni globali, rendono tutti suscettibili alla propria percezione e questa è fondata su ciò che vediamo e crediamo sia centrale per noi stessi.

 

Ecco perché Netflix, include annunci pubblicitari.

 

GO↓

● Weekly Insights by 

I migliori strumenti di digital marketing per freelancer, startup e marketers. Iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana consigli sui migliori tools di online marketing.

Newsworthiness 
Clicca, scorri e leggi ↓

Il 2022 dello Streaming.

Il ritorno alla pubblicità.

 

Tante le volte avessi perso la notizia, con circa 2M di abbonati in meno rispetto al previsto nel Q1 del 2022 e un deficit simile previsto nel Q2, Netflix si sta preparando a esplorare un nuovo livello di abbonamento che include annunci pubblicitari, qui puoi recuperare la news →

 

Con l’intensificarsi della penetrazione e l’aumento della concorrenza, diventa difficile fare affidamento esclusivamente sull’aumento del numero di abbonati per aumentare le entrate. La pubblicità è una via ovvia per una crescita continua.

 

Quindi è scoppiata la bolla degli abbonamenti video-on-demand?
Sembrerebbe proprio di si, e la percezione del cliente come cambia?

 

In settimana, ho letto una interessante ricerca di Morning Cosult*, link →
Riporto due dati interessanti:

  • Data la possibilità di scelta, la maggior parte dei consumatori in tutto il mondo preferisce ricevere annunci, purché possano magare meno.
  • In sei paesi più della metà degli intervistati preferisce i servizi di streaming supportati da pubblicità: Corea del Sud (64%), Russia (61%), Stati Uniti (57%), India (56%), Francia (53%) e Italia (51 %).

 

La chiusura di CNN+ solo un mese dopo il lancio, è una mezza conferma →
Per Netflix sono 4 i fattori che rallentano la crescita degli abbonati:
→ Fattori non controllabili: come l’utilizzo delle Smart Tv;
→ Fattori controllati: condivisione dell’account tra gli abbonati;
→ Fattori esterni: maggiore concorrenza;
→ Fattori macro: aumento dell’inflazione, conflitto in Ucraina, ecc.
Netflix chiederà ai membri di pagare un po’ di più per condividere il servizio con altre persone, inoltre consentirà ai proprio consumatori di avere un prezzo più basso, mostrando loro pubblicità.

 

Mossa non così stupida, visto che conta 222M di famiglie abbonate e stima che altri 100M di famiglie accedano al servizio attraverso la condivisione della PSW e che l’abbonato medio trascorre 2 ore al giorno all’interno della piattaforma, qui alcune info aggiuntive →

 

Immagina quante impression potranno essere generate con l’adv anche solo con una frazione di abbonati al formato supportato dalla pubblicità?

Takeaways

Due Insight notevoli.

 

Da tutto ciò traggo alcune cose interessanti:

 

→ Percezione immutata.

È ancora forse presto per dirlo, ma mi sento tranquillo di affermare che l’impatto del cambiamento della percezione in questo caso non sarà drammatico, perché l’esplorazione della percezione può essere fatta osservando:

  • Customer Centricity: la percezione utilizza le persone come punto di riferimento e confronto. Un’azienda incentrata sul cliente si vede in termini di allineamento con le esigenze, le priorità e i valori di questi.
  • Product Centricity: la percezione che mette a confronto un’azienda in base alle prestazioni e alle capacità di ciò che vende, ai suoi prodotti e servizi. Un’azienda incentrata sul prodotto si vede in termini di somma dei suoi prodotti rispetto ad altri prodotti sul mercato.
  • Competitive Centricity: la percezione di un’azienda rispetto ad altri competitor. Un’azienda incentrata sulla concorrenza utilizza i concorrenti come punto di riferimento e termini di riferimento quando pensa a se stessa, alle proprie priorità e alle proprie decisioni.
  • Internal Centricity: la percezione e il linguaggio basati sull’importanza relativa, il potere di influenza che un gruppo interno o un leader ha rispetto ad altri gruppi interni o conduce.

 

Netflix in questo insegna. Ha capito che l’incoerenza tra percezione e azione distrugge la cultura e divide un’organizzazione e la propria crescita.

 

→ New Adv’s World

La possibilità di una maggiore concorrenza e innovazione è uno sviluppo positivo per il mercato della pubblicità digitale, attualmente dominato da tre attori.

 

Il 60% della spesa pubblicitaria globale va ad Amazon, Facebook e Google. Non mi aspetto che Netflix rappresenti una minaccia immediata per nessuna delle tre principali piattaforme pubblicitarie, qui alcune info aggiuntive →

 

Invece, vedo la pubblicità di Netflix sostituire la tradizionale pubblicità televisiva e alla fine diventare una parte fondamentale delle campagne del Brand. Oggi molte piattaforme streaming sono sature di annunci ripetitivi che sono semplicemente spot TV riproposti senza limiti di frequenza.

 

Immagina le possibilità della pubblicità Netflix che offre formati pubblicitari altamente interattivi che sono contestualmente mirati a ciò che gli spettatori stanno guardando su Netflix.

Ad es. Hulu, di proprietà della Disney →
Ad es 2.  Peacock, premium experience →

 

La percezione può riunire un’organizzazione, mobilitarla e allinearla e fornire un linguaggio condiviso e potente per l’azione.

 

La percezione diventa pregiudizio se viene utilizzata per creare giudizi che dividono le persone dalla realtà, la distorcono, la semplificano eccessivamente o ci fanno perdere di vista noi stessi con gli altri.

 

Il resto è Advertising.

Un “spazio di lavoro online” dove poter collaborare con i membri del tuo team per creare design e presentazioni incredibili.

 

Pitch è un software pensato per realizzare presentazioni online, media kit, report, business plan, pitch per investitori, sales deck e qualsiasi altro tipo di design, collaborando con i tuoi colleghi da una sola dashboard condivisa.

Potrai sfruttare gli oltre 100 template gratuiti per trovare il design perfetto e integrazioni con decine di tool come Unsplash, Giphy, Icons8 o Brandfetch, YouTube, Vimeo o Loom e pure con strumenti come Google Analytics e Google Sheets.

→ Pitch.com

 

● Weekly Insights by  Ultimate Tools

Questo è Remarks. Il Touchpoint digitale di Catobi. Se ti fa piacere continuare a parlare di questi temi, ti basta iscriverti qui→

Carlo Tommaso Bisaccioni | Catobi

Buondì, e buon lunedì.
È scoppiata la bolla degli abbonamenti Video-on-Demand? 

 

Prima di addentrarci in questa avventura, oggi torna Weekly Insights.
Se non ti viene in mente nulla, è il nuovo esperimento di questo Remarks, dove una o due volte al mese (continueremo a capirlo insieme) ospiteremo alcuni vertical, con contenuti brevi, ma più densi e corredati di link che puoi approfondire durante la settimana.

 

In questa edizione ospitiamo un progetto molto figo, creato e gestito da un ragazzo e un professionista super in gamba. Tra poco te lo presento. ↓ 

 

La questione della percezione non è mai stata così importante socialmente, politicamente e anche in termini di business. Il modo in cui vedi il mondo è probabilmente più importante di quello che vivi.

 

La frammentazione delle convinzioni, unita alla maggiore concorrenza e alle pressioni globali, rendono tutti suscettibili alla propria percezione e questa è fondata su ciò che vediamo e crediamo sia centrale per noi stessi.

 

Ecco perché Netflix, include annunci pubblicitari.

 

GO↓

● Weekly Insights by 

I migliori strumenti di digital marketing per freelancer, startup e marketers. Iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana consigli sui migliori tools di online marketing.

Newsworthiness 
Clicca, scorri e leggi ↓

Il 2022 dello Streaming.

Il ritorno alla pubblicità.

 

Tante le volte avessi perso la notizia, con circa 2M di abbonati in meno rispetto al previsto nel Q1 del 2022 e un deficit simile previsto nel Q2, Netflix si sta preparando a esplorare un nuovo livello di abbonamento che include annunci pubblicitari, qui puoi recuperare la news →

 

Con l’intensificarsi della penetrazione e l’aumento della concorrenza, diventa difficile fare affidamento esclusivamente sull’aumento del numero di abbonati per aumentare le entrate. La pubblicità è una via ovvia per una crescita continua.

 

Quindi è scoppiata la bolla degli abbonamenti video-on-demand?
Sembrerebbe proprio di si, e la percezione del cliente come cambia?

 

In settimana, ho letto una interessante ricerca di Morning Cosult*, link →
Riporto due dati interessanti:

  • Data la possibilità di scelta, la maggior parte dei consumatori in tutto il mondo preferisce ricevere annunci, purché possano magare meno.
  • In sei paesi più della metà degli intervistati preferisce i servizi di streaming supportati da pubblicità: Corea del Sud (64%), Russia (61%), Stati Uniti (57%), India (56%), Francia (53%) e Italia (51 %).

 

La chiusura di CNN+ solo un mese dopo il lancio, è una mezza conferma →
Per Netflix sono 4 i fattori che rallentano la crescita degli abbonati:
→ Fattori non controllabili: come l’utilizzo delle Smart Tv;
→ Fattori controllati: condivisione dell’account tra gli abbonati;
→ Fattori esterni: maggiore concorrenza;
→ Fattori macro: aumento dell’inflazione, conflitto in Ucraina, ecc.
Netflix chiederà ai membri di pagare un po’ di più per condividere il servizio con altre persone, inoltre consentirà ai proprio consumatori di avere un prezzo più basso, mostrando loro pubblicità.

 

Mossa non così stupida, visto che conta 222M di famiglie abbonate e stima che altri 100M di famiglie accedano al servizio attraverso la condivisione della PSW e che l’abbonato medio trascorre 2 ore al giorno all’interno della piattaforma, qui alcune info aggiuntive →

 

Immagina quante impression potranno essere generate con l’adv anche solo con una frazione di abbonati al formato supportato dalla pubblicità?

Takeaways

Due Insight notevoli.

 

Da tutto ciò traggo alcune cose interessanti:

 

→ Percezione immutata.

È ancora forse presto per dirlo, ma mi sento tranquillo di affermare che l’impatto del cambiamento della percezione in questo caso non sarà drammatico, perché l’esplorazione della percezione può essere fatta osservando:

  • Customer Centricity: la percezione utilizza le persone come punto di riferimento e confronto. Un’azienda incentrata sul cliente si vede in termini di allineamento con le esigenze, le priorità e i valori di questi.
  • Product Centricity: la percezione che mette a confronto un’azienda in base alle prestazioni e alle capacità di ciò che vende, ai suoi prodotti e servizi. Un’azienda incentrata sul prodotto si vede in termini di somma dei suoi prodotti rispetto ad altri prodotti sul mercato.
  • Competitive Centricity: la percezione di un’azienda rispetto ad altri competitor. Un’azienda incentrata sulla concorrenza utilizza i concorrenti come punto di riferimento e termini di riferimento quando pensa a se stessa, alle proprie priorità e alle proprie decisioni.
  • Internal Centricity: la percezione e il linguaggio basati sull’importanza relativa, il potere di influenza che un gruppo interno o un leader ha rispetto ad altri gruppi interni o conduce.

 

Netflix in questo insegna. Ha capito che l’incoerenza tra percezione e azione distrugge la cultura e divide un’organizzazione e la propria crescita.

 

→ New Adv’s World

La possibilità di una maggiore concorrenza e innovazione è uno sviluppo positivo per il mercato della pubblicità digitale, attualmente dominato da tre attori.

 

Il 60% della spesa pubblicitaria globale va ad Amazon, Facebook e Google. Non mi aspetto che Netflix rappresenti una minaccia immediata per nessuna delle tre principali piattaforme pubblicitarie, qui alcune info aggiuntive →

 

Invece, vedo la pubblicità di Netflix sostituire la tradizionale pubblicità televisiva e alla fine diventare una parte fondamentale delle campagne del Brand. Oggi molte piattaforme streaming sono sature di annunci ripetitivi che sono semplicemente spot TV riproposti senza limiti di frequenza.

 

Immagina le possibilità della pubblicità Netflix che offre formati pubblicitari altamente interattivi che sono contestualmente mirati a ciò che gli spettatori stanno guardando su Netflix.

Ad es. Hulu, di proprietà della Disney →
Ad es 2.  Peacock, premium experience →

 

La percezione può riunire un’organizzazione, mobilitarla e allinearla e fornire un linguaggio condiviso e potente per l’azione.

 

La percezione diventa pregiudizio se viene utilizzata per creare giudizi che dividono le persone dalla realtà, la distorcono, la semplificano eccessivamente o ci fanno perdere di vista noi stessi con gli altri.

 

Il resto è Advertising.

Un “spazio di lavoro online” dove poter collaborare con i membri del tuo team per creare design e presentazioni incredibili.

 

Pitch è un software pensato per realizzare presentazioni online, media kit, report, business plan, pitch per investitori, sales deck e qualsiasi altro tipo di design, collaborando con i tuoi colleghi da una sola dashboard condivisa.

Potrai sfruttare gli oltre 100 template gratuiti per trovare il design perfetto e integrazioni con decine di tool come Unsplash, Giphy, Icons8 o Brandfetch, YouTube, Vimeo o Loom e pure con strumenti come Google Analytics e Google Sheets.

→ Pitch.com

 

● Weekly Insights by  Ultimate Tools

Questo è Remarks. Il Touchpoint digitale di Catobi. Se ti fa piacere continuare a parlare di questi temi, ti basta iscriverti qui→

Carlo Tommaso Bisaccioni | Catobi

Il nutrimento della tua strategia di Business
Tutti i lunedì mattina alle 9.00
Nella tua Inbox. È gratis
Metodi e strumenti per abilitare l’innovazione nella tua azienda

    Accetto la privacy di Catobi