Buondì, e buon lunedì.
Come decodificare la Cryptocultura?

 

Inutile dirtelo, nell’ultimo periodo siamo stati totalmente invasi da temi legati alla Crypto Economy, e forse troppo poco alla Crypto Economy for Real Economy.  Tutto questo marasma, ovviamente, ha alimentato la percezione che il movimento delle Cyptovalute sia inondato di clamore, dominato da cattivi attori e lontano dal presente. Come dargli torto.

 

Tuttavia, è innegabile che l’adozione delle Criptovalute stia crescendo rapidamente. Sulla sua scia, la tecnologia sta anche generando un nuovo insieme di norme sociali, valori ed etica che prospera, almeno per ora, quasi esclusivamente online.

 

Nell’ultima settimana è stato ancora più evidente come la maggior parte delle conversazioni ruotino attorno alla speculazione sui prezzi o alla tecnologia sottostante, dimenticatoci invece di comprendere la Crypto Economy come fenomeni sociali e di come stiano influenzando le nostre vite, al fine di prevedere i comportamenti che segnalano un cambiamento culturale.

 

Ma nel web3 la Cultura è tutto.

 

GO↓

Crypto Culture Decoded

9 temi della nuova cultura.

 

Quando viene scoperta una nuova tecnologia, il suo scopo tende a essere frainteso. Pensa ai Social, dal viaggio iniziale con MySpace, alle posizioni che Facebook, Instagram, LinkedIn occupano oggi nella nostra vita.

 

È evidente che ci vuole tempo, in questo caso almeno un decenno, per avere una risposta oggettiva dall’intero mercato. Nel frattempo, però, quell’Hype e quell’entusiasmo iniziale, si trasforma in scetticismo, paura, dubbio e incertezza, che porterà alcuni, addirittura, a concentrarsi su casi d’uso deboli per dimostrare che la tecnologia è inutile.

 

Questa è la sensazione che percepisco sullo stato attuale sul Web3.

 

Se apriamo i nostri feed, sembra che questo mondo sia limitato ad un segmento specifico della popolazione mondiale e lontano dal nostro presente. Tuttavia, però, la forza delle sottoculture generata dalla cypto community, non dovrebbe essere ignorata, perché riflette gli atteggiamenti e i comportamenti di una classe crescente di giovani millennial e della tarda generazione Z in tutto il mondo.

 

Non pensiamo che le cryptovalute rappresentano la loro ( o nostra) fonte di ricchezza generazionale.

 

Abbiamo la presunzione che la bolla che ci circonda, spesso qualificata dalle stesse potenze algoritmiche, sia rappresentativa del “Tutto”. Questa presunzione, poi, è la stessa che ci porta a liquidare le cryptovalute come una truffa, come uno strumento di riciclaggio o un male ambientale.

 

E, attenzione, ognuno è libero di pensarlo, ma se desidera aprire bocca sul tema, credo che debba sapere anche che esiste innegabilmente una sottocultura molto reale e potente creata all’interno della comunità cripto, con il potenziale per guidare un cambiamento nei futuri stili di vita urbani e modelli di consumo, in grado di:

 

Creare un’alternativa ai sistemi finanziari controllati dai governi e consentendo a ogni persona nel mondo con accesso a Internet di effettuare transazioni su reti condivise. Presentare un nuova struttura sociale affinché le persone che la pensano allo stesso modo non abbiano confini geografici e consentendo a ciascun individuo la capacità di creare, possedere e monetizzare autonomamente risorse digitali e anche creare utilità futura in esse attraverso contratti intelligenti.

 

Questo muro di parole rappresenta la linea di azione più intelligente per evitare di agire troppo in fretta nell’impulso reazionario all’hype, ma anche per evitare di respingere le cryptovalute sperando che svaniscano: una comprensione oggettiva del panorama Web3. 

 

Per farlo, dovresti avere quanto meno una panoramica dei valori sociali e delle norme emerse intorno a bal Web3, nonché una guida alle esperienze di coloro che fanno parte di queste comunità. E soprattutto, avere ben in mente i nove temi che rappresentano la Crypto Economy for Real Economy:

 

→ Fair Play
Sistemi di ricompensa equi e trasparenza saranno fondamentali per creare coinvolgimento e attrattiva. In che modo il tuo Brand può dimostrare equità e trasparenza nelle politiche sui prodotti, sui prezzi e sulle persone?

 

→ Emergent Creation
I progetti in genere sono spesso progettati per essere in continua evoluzione, spontanei e orientati alla comunità. In che modo il tuo Brand può progettare o partecipare alla creazione di narrazioni in continua evoluzione e ricche di contenuti?

 

→ Extra-Ordinary
Gli NFT celebrano l’idea di collezioni limitate con sottili variazioni individuali che possono portare a differenze di valore drammatiche su articoli altrimenti simili. In che modo il tuo Brand può creare prodotti o servizi limitati con variazioni uniche e sottili, invece di prodotti standardizzati?

 

→ Rare Assets
Gli NFT sono l’icona della scarcity: vengono ricercati come risorse preziose e ad alto prezzo. In che modo il tuo brand può creare scarsità nei loro prodotti o servizi per generare entusiasmo?

 

→ Collective Identities
Crypto è spesso sinonimo di collettività, ognuna con le proprie identità, norme sociali, valori, missione, regole di governance e vantaggi esclusivi.  In che modo il tuo Brand può creare un senso di coinvolgimento, appartenenza e autogoverno tra i membri della loro comunità?

 

→ Market Inclusion
Gli NFT hanno consentito agli artisti di creare e vendere la loro arte in modi che non erano stati loro offerti in precedenza e le crypto hanno eliminato la necessità di banche convenzionali e società di intermediazione come guardiani del trasferimento di denaro, nonché servizi di investimento e finanziamento. In che modo il tuo Brand può contribuire a creare pari accesso alle opportunità per le comunità emarginate?

 

→ Secret Self
Il web 3 opera, per impostazione predefinita, sulla base del presupposto che la privacy è un diritto, con una sensibilità verso la protezione delle identità digitali e il controllo dei dati personali. In che modo il tuo Brand può aiutare gli utenti a controllare e gestire meglio i propri dati personali e la privacy?

 

→ Silent Revolution
Per molti, il Web3 rappresenta una rivolta pacifica contro l’autocrazia statale e le basi di una struttura sociale più decentralizzata in cui gli individui hanno una maggiore autonomia e sono liberi dal culto dello stato. In che modo il tuo Brand può svolgere un ruolo nel supportare il decentramento o l’autonomia individuale?

 

→ New Economies
Sebbene le esperienze all’interno del Web3 siano infinitamente diverse, stanno tutte generando nuovi modelli economici in cui è possibile acquistare e vendere terreni, edifici, case, avatar e persino nomi. In che modo il tuo Brand può creare nuovi ecosistemi attorno al trading di asset digitali?

 

Questa è la mia panoramica dei valori sociali e delle norme emerse intorno alla Crypto Economy for Real Economy, nonché (almeno spero) una prima mini guida dettata dall’esperienza che abbiamo appreso facendo parte della Crypto Community.

 

Le risposte a queste domande, sono la tua “anti-bolla”.

Questo è Remarks. Il Touchpoint digitale di Catobi. Se ti fa piacere continuare a parlare di questi temi, ti basta iscriverti qui→

Carlo Tommaso Bisaccioni | Catobi

Buondì, e buon lunedì.
Come decodificare la Cryptocultura?

 

Inutile dirtelo, nell’ultimo periodo siamo stati totalmente invasi da temi legati alla Crypto Economy, e forse troppo poco alla Crypto Economy for Real Economy.  Tutto questo marasma, ovviamente, ha alimentato la percezione che il movimento delle Cyptovalute sia inondato di clamore, dominato da cattivi attori e lontano dal presente. Come dargli torto.

 

Tuttavia, è innegabile che l’adozione delle Criptovalute stia crescendo rapidamente. Sulla sua scia, la tecnologia sta anche generando un nuovo insieme di norme sociali, valori ed etica che prospera, almeno per ora, quasi esclusivamente online.

 

Nell’ultima settimana è stato ancora più evidente come la maggior parte delle conversazioni ruotino attorno alla speculazione sui prezzi o alla tecnologia sottostante, dimenticatoci invece di comprendere la Crypto Economy come fenomeni sociali e di come stiano influenzando le nostre vite, al fine di prevedere i comportamenti che segnalano un cambiamento culturale.

 

Ma nel web3 la Cultura è tutto.

 

GO↓

Crypto Culture Decoded

9 temi della nuova cultura.

 

Quando viene scoperta una nuova tecnologia, il suo scopo tende a essere frainteso. Pensa ai Social, dal viaggio iniziale con MySpace, alle posizioni che Facebook, Instagram, LinkedIn occupano oggi nella nostra vita.

 

È evidente che ci vuole tempo, in questo caso almeno un decenno, per avere una risposta oggettiva dall’intero mercato. Nel frattempo, però, quell’Hype e quell’entusiasmo iniziale, si trasforma in scetticismo, paura, dubbio e incertezza, che porterà alcuni, addirittura, a concentrarsi su casi d’uso deboli per dimostrare che la tecnologia è inutile.

 

Questa è la sensazione che percepisco sullo stato attuale sul Web3.

 

Se apriamo i nostri feed, sembra che questo mondo sia limitato ad un segmento specifico della popolazione mondiale e lontano dal nostro presente. Tuttavia, però, la forza delle sottoculture generata dalla cypto community, non dovrebbe essere ignorata, perché riflette gli atteggiamenti e i comportamenti di una classe crescente di giovani millennial e della tarda generazione Z in tutto il mondo.

 

Non pensiamo che le cryptovalute rappresentano la loro ( o nostra) fonte di ricchezza generazionale.

 

Abbiamo la presunzione che la bolla che ci circonda, spesso qualificata dalle stesse potenze algoritmiche, sia rappresentativa del “Tutto”. Questa presunzione, poi, è la stessa che ci porta a liquidare le cryptovalute come una truffa, come uno strumento di riciclaggio o un male ambientale.

 

E, attenzione, ognuno è libero di pensarlo, ma se desidera aprire bocca sul tema, credo che debba sapere anche che esiste innegabilmente una sottocultura molto reale e potente creata all’interno della comunità cripto, con il potenziale per guidare un cambiamento nei futuri stili di vita urbani e modelli di consumo, in grado di:

 

Creare un’alternativa ai sistemi finanziari controllati dai governi e consentendo a ogni persona nel mondo con accesso a Internet di effettuare transazioni su reti condivise. Presentare un nuova struttura sociale affinché le persone che la pensano allo stesso modo non abbiano confini geografici e consentendo a ciascun individuo la capacità di creare, possedere e monetizzare autonomamente risorse digitali e anche creare utilità futura in esse attraverso contratti intelligenti.

 

Questo muro di parole rappresenta la linea di azione più intelligente per evitare di agire troppo in fretta nell’impulso reazionario all’hype, ma anche per evitare di respingere le cryptovalute sperando che svaniscano: una comprensione oggettiva del panorama Web3. 

 

Per farlo, dovresti avere quanto meno una panoramica dei valori sociali e delle norme emerse intorno a bal Web3, nonché una guida alle esperienze di coloro che fanno parte di queste comunità. E soprattutto, avere ben in mente i nove temi che rappresentano la Crypto Economy for Real Economy:

 

→ Fair Play
Sistemi di ricompensa equi e trasparenza saranno fondamentali per creare coinvolgimento e attrattiva. In che modo il tuo Brand può dimostrare equità e trasparenza nelle politiche sui prodotti, sui prezzi e sulle persone?

 

→ Emergent Creation
I progetti in genere sono spesso progettati per essere in continua evoluzione, spontanei e orientati alla comunità. In che modo il tuo Brand può progettare o partecipare alla creazione di narrazioni in continua evoluzione e ricche di contenuti?

 

→ Extra-Ordinary
Gli NFT celebrano l’idea di collezioni limitate con sottili variazioni individuali che possono portare a differenze di valore drammatiche su articoli altrimenti simili. In che modo il tuo Brand può creare prodotti o servizi limitati con variazioni uniche e sottili, invece di prodotti standardizzati?

 

→ Rare Assets
Gli NFT sono l’icona della scarcity: vengono ricercati come risorse preziose e ad alto prezzo. In che modo il tuo brand può creare scarsità nei loro prodotti o servizi per generare entusiasmo?

 

→ Collective Identities
Crypto è spesso sinonimo di collettività, ognuna con le proprie identità, norme sociali, valori, missione, regole di governance e vantaggi esclusivi.  In che modo il tuo Brand può creare un senso di coinvolgimento, appartenenza e autogoverno tra i membri della loro comunità?

 

→ Market Inclusion
Gli NFT hanno consentito agli artisti di creare e vendere la loro arte in modi che non erano stati loro offerti in precedenza e le crypto hanno eliminato la necessità di banche convenzionali e società di intermediazione come guardiani del trasferimento di denaro, nonché servizi di investimento e finanziamento. In che modo il tuo Brand può contribuire a creare pari accesso alle opportunità per le comunità emarginate?

 

→ Secret Self
Il web 3 opera, per impostazione predefinita, sulla base del presupposto che la privacy è un diritto, con una sensibilità verso la protezione delle identità digitali e il controllo dei dati personali. In che modo il tuo Brand può aiutare gli utenti a controllare e gestire meglio i propri dati personali e la privacy?

 

→ Silent Revolution
Per molti, il Web3 rappresenta una rivolta pacifica contro l’autocrazia statale e le basi di una struttura sociale più decentralizzata in cui gli individui hanno una maggiore autonomia e sono liberi dal culto dello stato. In che modo il tuo Brand può svolgere un ruolo nel supportare il decentramento o l’autonomia individuale?

 

→ New Economies
Sebbene le esperienze all’interno del Web3 siano infinitamente diverse, stanno tutte generando nuovi modelli economici in cui è possibile acquistare e vendere terreni, edifici, case, avatar e persino nomi. In che modo il tuo Brand può creare nuovi ecosistemi attorno al trading di asset digitali?

 

Questa è la mia panoramica dei valori sociali e delle norme emerse intorno alla Crypto Economy for Real Economy, nonché (almeno spero) una prima mini guida dettata dall’esperienza che abbiamo appreso facendo parte della Crypto Community.

 

Le risposte a queste domande, sono la tua “anti-bolla”.

Questo è Remarks. Il Touchpoint digitale di Catobi. Se ti fa piacere continuare a parlare di questi temi, ti basta iscriverti qui→

Carlo Tommaso Bisaccioni | Catobi

Il nutrimento della tua strategia di Business
Tutti i lunedì mattina alle 9.00
Nella tua Inbox. È gratis
Metodi e strumenti per abilitare l’innovazione nella tua azienda

    Accetto la privacy di Catobi