Buondì, e buon lunedì.
Come si cresce un brand nativo digitale?

 

Capita spesso, specialmente durante la prima call conoscitiva, di presentare Catobi e ricevere la domanda che ti ho posto qui sopra.

 

Il tempo esatto di dire: “Catobi è la no-profit nativa digitale che ha sviluppato e adottato un nuovo processo di Governance, sostenibile, rispettoso delle persone e della qualità del loro lavoro  Inedito nel panorama giuslavoristico italiano. E messo a cantiere un prodotto orientato all’IoB, disruptive nel contesto odierno.” , ed arriva la domanda.

 

Il manager, il C-level o il decision maker di turno con cui ci confrontiamo, è ossessionato a comprendere la propria ( e nostra) capacità di digitalizzazione e costruzione digitale del proprio Brand. Difficile non capire il motivo.

 

I brand più preziosi al mondo nascono e si costruiscono da software e da Internet. La maggior parte delle esperienze dei clienti è ora digitalizzata. I canali digitali dominano la spesa degli inserzionisti e l’attenzione del pubblico.

 

C’è un motivo chiaro, che poi è quello meno compreso, ma più interessante per qualsiasi attore del panorama digitale: i brand digitali crescono in modi diversi da quelli suggeriti dalla teoria del marketing consolidata.

 

Rivedere il modello attuale e riconoscere i nuovi fattori trainanti.

 

GO↓

How Brand Growth

Un cambiamento decennale.

 

Ad ogni domanda, dovrebbe corrispondere una risposta. Beh, quando arriva la domanda Come si cresce un brand nativo digitale?”, rispondo sempre con un altra domanda, anzi due: “Hai mai letto How Brands Grow di Byron Sharp? e seguito: Quale pensi siano i limiti, nel mondo di oggi, di questa analisi?”

 

Rapida premessa: il 90% non ha letto il manuale, considerato la bibbia delle leggi di crescita del Marketing, che ti consiglio invece di approfondire, link→
Il restante 10% ha condiviso risposte interessanti che riassumo nei 4 punti con i quali racconto come abbiamo reso Catobi un brand nativo digitale.

 

→ Digital Brand = Marketing’s Growth

I brand digitali sono il motore di crescita del marketing. Sono relativamente nuovi e quindi sotto rappresentati nella teoria del marketing; ma rappresentano una quota sempre più dominante del mondo del business e del branding.

 

Se ci pensi i brand più preziosi al mondo sono: Apple con un valore di $408, Amazon con $249, Microsoft $210 e Google con $197 miliardi.

 

Sono anche i primi nomi che ti vengono in mente quando pensi ai maggior investitori nella costruzione del proprio Brand. Infatti, con $ 16,9 miliardi nel 2021, Amazon è ora il più grande inserzionista della storia. Non è un caso.

 

Ma non solo, il business del brand building è sempre più digitale, anche perché la maggior parte delle interazioni con i clienti sono digitali e la maggior parte dei prodotti e servizi sono almeno in parte digitalizzati. Calcola che la quota media di interazioni con i clienti digitali in Europa è pari al 55%.

 

→ Digital Brand = More Opportunities To Growth

“How Brands Grow” sfida il concetto di loyalty marketing. Presuppone che la fedeltà derivi da acquisti frequenti e mostra che la frequenza tende a seguire la penetrazione: le persone tendono ad acquistare più spesso dai grandi Brand.

 

I brand digitali possono creare crescita grazie a maggiori entrate per cliente. I marchi digitali sono spesso ecosistemi in cui esiste un vantaggio nell’utilizzare più prodotti complementari. Un cliente Apple potrebbe acquistare un laptop, un tablet, un telefono cellulare, un orologio e auricolari e abbonarsi a TV, musica ecc.

 

Apple è cresciuta del fatturato del 27% da $ 215 miliardi nel 2016 a $ 274 miliardi nel 2020, ha venduto 308 milioni di prodotti e abbonamenti a una base di 855 milioni di persone nel 2016. Ha venduto 1,06 miliardi di prodotti e abbonamenti a una base di 993 milioni di persone nel 2020. Si tratta di un aumento del 16% degli utenti ma del 344% di unità vendute. 

 

Nuovi prodotti e servizi legati a un ecosistema ampliano le possibilità di proprietà incrociata e valore per il cliente. Utilizzando le definizioni di Sharp, il marchio più grande del mondo sta crescendo più per lealtà che per penetrazione e con dei dati super interessanti, link→

 

Se hai premuto il link potrai aver capito due cose dall’analisi:

  • La sola penetrazione non tiene conto della crescita di Apple. In termini di volume, Apple è a malapena un leader di mercato.
  • La frequenza di acquisto non tiene conto della crescita di Apple. E i servizi in abbonamento hanno una frequenza fissa.

 

L’ecosistema di Apple apre nuove opportunità di acquisto, qualcosa che la penetrazione e la frequenza da sole non possono spiegare. Ma non solo Apple, lo stesso vale per il modello di Business di Instagram, se vuoi divertirti con un sacco di dati sulla piattaforma, clicca questo link→

 

Ma pensa anche a Tik Tok,  si stima che le entrate globali della piattaforma aumenteranno del 142% nel 2022 a fronte di un aumento del 41% degli utenti, grazie all’inserimento di contenuti acquistabili in piattaforma.

 

→ Digital Brand = Feasibility & Reputation

Questa è uno dei 4 punti che trovo personalmente più interessante perché è un tema perennemente vivo e in cerca di risposte più concrete. Lo stesso Filippo, Partnership Manager di Catobi, poco tempo fa mi ha chiesto: “Perché la nostra crescita non dipende ancora da un’ampia base di clienti?”

 

La prima risposta: perché i brand digitali hanno anche un modello di crescita che How Brands Grow non riconosce. La motivazione: chi è nato nel digital, vive una fase precedente dove l’obiettivo è la fattibilità: attrarre collaboratori oltre che clienti, garantire che il prodotto iniziale possa servire alle persone, dimostrare agli investitori che il modello vale la pena di essere finanziato.

 

Questa fattibilità non è un obiettivo finale; è una fase necessaria, soprattutto per i brand che sconvolgono o aprono la strada a una nuova categoria. In questa fase iniziale, costruire attorno a un pubblico ben definito può essere più importante che puntare immediatamente a conquistare un gran numero di acquirenti dal mercato generale.

 

In Catobi, ad es., nella fattibilità rientra anche la Reputazione.
Ma il Secret Master Plan di Tesla, forse ti suonerà più familiare →

 

→ Digital Brand = Media Brand

Qui bastano due dati per dirti tutto: la quota digitale del totale  della spesa pubblicitaria globale sui media è pari al 67%, la % di tempo passati sui canali tradizionali è pari al 39% rispetto al 61% sui canali digitali.

 

Ergo: un moderno modello di crescita deve riconoscere il pieno potenziale dei media digitali. In definitiva, i Brand digitali hanno una libertà di movimento che How Brands Grow non riconosce.

 

Una teoria generale della crescita deve comprendere il potere degli ecosistemi e dell’innovazione di prodotto. Per guidare la crescita dei clienti, c’è la necessità di una strategia di crescita mirata per guidare la scalabilità e il potenziale dei media digitali.

 

Ti ritrovi in questi punti?

Questo è Remarks. Il Touchpoint digitale di Catobi. Se ti fa piacere continuare a parlare di questi temi, ti basta iscriverti qui→

Carlo Tommaso Bisaccioni | Catobi

Buondì, e buon lunedì.
Come si cresce un brand nativo digitale?

 

Capita spesso, specialmente durante la prima call conoscitiva, di presentare Catobi e ricevere la domanda che ti ho posto qui sopra.

 

Il tempo esatto di dire: “Catobi è la no-profit nativa digitale che ha sviluppato e adottato un nuovo processo di Governance, sostenibile, rispettoso delle persone e della qualità del loro lavoro  Inedito nel panorama giuslavoristico italiano. E messo a cantiere un prodotto orientato all’IoB, disruptive nel contesto odierno.” , ed arriva la domanda.

 

Il manager, il C-level o il decision maker di turno con cui ci confrontiamo, è ossessionato a comprendere la propria ( e nostra) capacità di digitalizzazione e costruzione digitale del proprio Brand. Difficile non capire il motivo.

 

I brand più preziosi al mondo nascono e si costruiscono da software e da Internet. La maggior parte delle esperienze dei clienti è ora digitalizzata. I canali digitali dominano la spesa degli inserzionisti e l’attenzione del pubblico.

 

C’è un motivo chiaro, che poi è quello meno compreso, ma più interessante per qualsiasi attore del panorama digitale: i brand digitali crescono in modi diversi da quelli suggeriti dalla teoria del marketing consolidata.

 

Rivedere il modello attuale e riconoscere i nuovi fattori trainanti.

 

GO↓

How Brand Growth

Un cambiamento decennale.

 

Ad ogni domanda, dovrebbe corrispondere una risposta. Beh, quando arriva la domanda Come si cresce un brand nativo digitale?”, rispondo sempre con un altra domanda, anzi due: “Hai mai letto How Brands Grow di Byron Sharp? e seguito: Quale pensi siano i limiti, nel mondo di oggi, di questa analisi?”

 

Rapida premessa: il 90% non ha letto il manuale, considerato la bibbia delle leggi di crescita del Marketing, che ti consiglio invece di approfondire, link→
Il restante 10% ha condiviso risposte interessanti che riassumo nei 4 punti con i quali racconto come abbiamo reso Catobi un brand nativo digitale.

 

→ Digital Brand = Marketing’s Growth

I brand digitali sono il motore di crescita del marketing. Sono relativamente nuovi e quindi sotto rappresentati nella teoria del marketing; ma rappresentano una quota sempre più dominante del mondo del business e del branding.

 

Se ci pensi i brand più preziosi al mondo sono: Apple con un valore di $408, Amazon con $249, Microsoft $210 e Google con $197 miliardi.

 

Sono anche i primi nomi che ti vengono in mente quando pensi ai maggior investitori nella costruzione del proprio Brand. Infatti, con $ 16,9 miliardi nel 2021, Amazon è ora il più grande inserzionista della storia. Non è un caso.

 

Ma non solo, il business del brand building è sempre più digitale, anche perché la maggior parte delle interazioni con i clienti sono digitali e la maggior parte dei prodotti e servizi sono almeno in parte digitalizzati. Calcola che la quota media di interazioni con i clienti digitali in Europa è pari al 55%.

 

→ Digital Brand = More Opportunities To Growth

“How Brands Grow” sfida il concetto di loyalty marketing. Presuppone che la fedeltà derivi da acquisti frequenti e mostra che la frequenza tende a seguire la penetrazione: le persone tendono ad acquistare più spesso dai grandi Brand.

 

I brand digitali possono creare crescita grazie a maggiori entrate per cliente. I marchi digitali sono spesso ecosistemi in cui esiste un vantaggio nell’utilizzare più prodotti complementari. Un cliente Apple potrebbe acquistare un laptop, un tablet, un telefono cellulare, un orologio e auricolari e abbonarsi a TV, musica ecc.

 

Apple è cresciuta del fatturato del 27% da $ 215 miliardi nel 2016 a $ 274 miliardi nel 2020, ha venduto 308 milioni di prodotti e abbonamenti a una base di 855 milioni di persone nel 2016. Ha venduto 1,06 miliardi di prodotti e abbonamenti a una base di 993 milioni di persone nel 2020. Si tratta di un aumento del 16% degli utenti ma del 344% di unità vendute. 

 

Nuovi prodotti e servizi legati a un ecosistema ampliano le possibilità di proprietà incrociata e valore per il cliente. Utilizzando le definizioni di Sharp, il marchio più grande del mondo sta crescendo più per lealtà che per penetrazione e con dei dati super interessanti, link→

 

Se hai premuto il link potrai aver capito due cose dall’analisi:

  • La sola penetrazione non tiene conto della crescita di Apple. In termini di volume, Apple è a malapena un leader di mercato.
  • La frequenza di acquisto non tiene conto della crescita di Apple. E i servizi in abbonamento hanno una frequenza fissa.

 

L’ecosistema di Apple apre nuove opportunità di acquisto, qualcosa che la penetrazione e la frequenza da sole non possono spiegare. Ma non solo Apple, lo stesso vale per il modello di Business di Instagram, se vuoi divertirti con un sacco di dati sulla piattaforma, clicca questo link→

 

Ma pensa anche a Tik Tok,  si stima che le entrate globali della piattaforma aumenteranno del 142% nel 2022 a fronte di un aumento del 41% degli utenti, grazie all’inserimento di contenuti acquistabili in piattaforma.

 

→ Digital Brand = Feasibility & Reputation

Questa è uno dei 4 punti che trovo personalmente più interessante perché è un tema perennemente vivo e in cerca di risposte più concrete. Lo stesso Filippo, Partnership Manager di Catobi, poco tempo fa mi ha chiesto: “Perché la nostra crescita non dipende ancora da un’ampia base di clienti?”

 

La prima risposta: perché i brand digitali hanno anche un modello di crescita che How Brands Grow non riconosce. La motivazione: chi è nato nel digital, vive una fase precedente dove l’obiettivo è la fattibilità: attrarre collaboratori oltre che clienti, garantire che il prodotto iniziale possa servire alle persone, dimostrare agli investitori che il modello vale la pena di essere finanziato.

 

Questa fattibilità non è un obiettivo finale; è una fase necessaria, soprattutto per i brand che sconvolgono o aprono la strada a una nuova categoria. In questa fase iniziale, costruire attorno a un pubblico ben definito può essere più importante che puntare immediatamente a conquistare un gran numero di acquirenti dal mercato generale.

 

In Catobi, ad es., nella fattibilità rientra anche la Reputazione.
Ma il Secret Master Plan di Tesla, forse ti suonerà più familiare →

 

→ Digital Brand = Media Brand

Qui bastano due dati per dirti tutto: la quota digitale del totale  della spesa pubblicitaria globale sui media è pari al 67%, la % di tempo passati sui canali tradizionali è pari al 39% rispetto al 61% sui canali digitali.

 

Ergo: un moderno modello di crescita deve riconoscere il pieno potenziale dei media digitali. In definitiva, i Brand digitali hanno una libertà di movimento che How Brands Grow non riconosce.

 

Una teoria generale della crescita deve comprendere il potere degli ecosistemi e dell’innovazione di prodotto. Per guidare la crescita dei clienti, c’è la necessità di una strategia di crescita mirata per guidare la scalabilità e il potenziale dei media digitali.

 

Ti ritrovi in questi punti?

Questo è Remarks. Il Touchpoint digitale di Catobi. Se ti fa piacere continuare a parlare di questi temi, ti basta iscriverti qui→

Carlo Tommaso Bisaccioni | Catobi

Il nutrimento della tua strategia di Business
Tutti i lunedì mattina alle 9.00
Nella tua Inbox. È gratis
Metodi e strumenti per abilitare l’innovazione nella tua azienda

    Accetto la privacy di Catobi