Buondì, come sta andando?
Sono passati 6 mesi dall’ultimo refresh, quindi sto rivedendo la UX.

 

Non sono ancora arrivato alla versione definitiva, perciò se vuoi aiutarmi, fammi un fischio. Le continue modifiche che vedi sono opera di numerosi feedback raccolti dai lettori nei 6 mesi precedenti. Anche i tuoi, si.

 

Te lo accennavo lo scorso lunedì, da oggi fino a Natale, renderemo il Remarks un Toolkit progettato per aiutare le aziende a identificare rapidamente nuove aree di crescita, adattarsi e sfruttare le nuove opportunità, offrendo un’ampia selezione di strumenti per aiutarti a navigare il 2022.

 

Abbiamo identificato cinque tendenze che sconvolgeranno le pratiche esistenti, e ti offriremo approfondimenti per aiutarti a trasformare queste aree dirompenti in opportunità di crescita. Visto il rapporto di fiducia, mi sento di consigliarti una cosa: è il momento giusto per invitare colleghi, amici e tutti coloro ai quali pensi possa essere utile. Basta un Click→

 

Il 27.12 e il 03.01, in occasione della X-Mas Edition del Remarks, avremo degli ospiti eccezionali che ti faranno compagnia durante le feste con due edizioni da morire dal ridere, a tema: il Natale in Azienda. Spoiler finito.

 

Vista la maggioranza predominante di lettori B2B (71, 3%), da Gennaio a Febbraio, cercherò di costruire un framework con cui comprendere e classificare gli obiettivi e i risultati della strategia B2B, analizzando quale effetti produce realmente nel mercato. Ma visto che questo progetto, vive di minoranze, lo farò portando all’attenzione come il settore B2B impatta maggiormente quando sfrutta i concetti B2C. Spero che poi diventi l’argomento dello speech che terrò ad un super evento. Ma te ne parlerò presto.

 

Mi sembra di aver fatto a sufficienza gli onori di casa. Per partire al meglio con questa serie, è giusto darti una linea guida. Vorrei farlo con una domanda:

 

Perché la pianificazione strategica per il 2022 è così difficile?

 

GO↓

Considerazioni Iniziali

La concorrenza Post Pandemica.

 

Le aziende lo sanno bene: ogni anno porta con sé una serie di sfide diverse dal precedente. Tutti speriamo che il 2022 ci permetta di andare oltre alla Pandemia, ma l’interruzione vissuta ha causato e continuerà ad avere un grande impatto in tanti parti del mondo. Non si salverà nessuno, anche nei mercati meno toccati, le organizzazioni dovranno apportare numerosi cambiamenti significativi e farlo il più velocemente possibile.

 

I vari lockdown hanno cambiato la mentalità del consumatore, il che significa che la strategia che vogliamo attuare non solo dovrà contenere una comprensione precisa, ma anche sapersi adattare ai nuovi comportamenti.

 

Dall’altra parte, le preoccupazioni ambientali sono più alte che mai. I consumatori sono sempre più attenti. Dopo due anni in casa, la natura, l’intrattenimento e altre migliaia di cose, sono cambiate e di conseguenza anche l’efficacia delle nostre azioni.

 

Anche i più data driven, poi, hanno un grosso problema: la pianificazione delle risorse per il 2022 per mantenere la crescita, senza poter fare affidamento su metriche storiche stabili per basare una previsione accurata.

 

Ti basti pensare che nel retail, nell’anno in cui ogni in ogni quarter le vendite di e-commerce sono aumentate del 9,1%, i budget per il marketing sono stati ridotti al livello più basso della storia. Guardarsi indietro ai livelli del 2019 per stabilire le aspettative per il 2022, non è l’ideale dato che da allora è cambiato il mondo, prima del panorama digitale e il comportamento dei consumatori.

 

Molti membri della Crew, ci pongono continuamente domanda sulla strategia del proprio Brand, sull’innovazione del proprio Marketing e sull’orchestrazione del percorso del cliente. Le risponste dipendono dall’anima dell’organizzazione. Ma potresti iniziare a porti e porre al tuo Team:

 

  • Quali passi stiamo adottando per comprendere i nostri clienti?
  • In che modo potremmo rafforzare le relazioni con loro?
  • Quali investimenti in software e prodotti di data integration ci consentiranno di competere in futuro?
  • Come ancoriamo il nostro brand alle tendenze e alle tecnologie emergenti che modellano il modo in cui le persone e le cose si muovono nel mondo?

 

Sebbene questo esempio sia specifico, il Toolkit è stato creato unendo le domande arrivateci a sei macro driver: Società, Economia, Tecnologia, Politica, Industria e Creatività. Da questi, dopo 5 mesi di studio, analisi e ricerca dissennata di dati, ho estrapolato le 5 tendenze.

Remarks Alias Toolkit

L’ adeguamento temporaneo della trasformazione permanente

 

Da Giugno ad Ottobre ho lavorato duramente per creare questo momento, spero presto di riuscirne a farne un White Paper e indicarti una ad una le 246 ricerche che mi sono letto e delle quali ho riassunto le % su tutti i temi, fino ad estrapolarne le più incisive per il nostro mercato:

 

→ il 97% delle organizzazioni afferma che i cambiamenti nel comportamento dei consumatori osservati durante la pandemia avranno un impatto sulle strategie nel 2022, ma nessuno riesce realmente ad immaginarselo.

 

→ il 46% delle organizzazioni afferma di attribuire uguale importanza all’ambiente e alla crescita finanziaria, ma deve comprendere ancora come contribuire alla causa.

 

→ il 54% delle organizzazioni considera la penetrazione del mercato la metrica più importante per il proprio successo ed ha la necessità di investire in nuove tecnologie per misurarla.

 

→ il 73% delle organizzazioni sta investendo per ampliare e diffondere la Creator Economy, perché ne riconoscono le reali opportunità, ma non riescono a trovare modi efficaci per lavorare con questi creatori.

 

→ il 78% delle organizzazioni prevede di implementare un proprio eCommerce, ma soltanto il 25% sta adottando un approccio integrato: Data, Team eCommerce , Product e Brand.

 

Dentro a questi 5 temi, ci sta un mondo di approfondimenti: dalla democratizzazione della tecnologia, al perché sfruttare un processo di pianificazione orientato all’apprendimento, continuo e lungimirante.

 

In ogni Remarks, cercherò di inserire un tema e un approfondimento verticale. Vediamo cosa ne esce.

 

Sicuramente sarà una strada accidentata nel 2022. Non ci sono garanzie che la strategia stabilita all’inizio dell’anno sarà adatta allo scopo entro la fine. Tuttavia, concentrandosi incessantemente sull’ottimizzazione dell’esecuzione e sull’agilità alle dinamiche mutevoli, puoi darti una possibilità di successo.

 

E’ una sfida che non potevamo non cogliere.

 

Questo è Remarks. Il Touchpoint digitale di Catobi. Se ti fa piacere continuare a parlare di questi temi, ti basta iscriverti qui→

Carlo Tommaso Bisaccioni | Catobi

Buondì, come sta andando?
Sono passati 6 mesi dall’ultimo refresh, quindi sto rivedendo la UX.

 

Non sono ancora arrivato alla versione definitiva, perciò se vuoi aiutarmi, fammi un fischio. Le continue modifiche che vedi sono opera di numerosi feedback raccolti dai lettori nei 6 mesi precedenti. Anche i tuoi, si.

 

Te lo accennavo lo scorso lunedì, da oggi fino a Natale, renderemo il Remarks un Toolkit progettato per aiutare le aziende a identificare rapidamente nuove aree di crescita, adattarsi e sfruttare le nuove opportunità, offrendo un’ampia selezione di strumenti per aiutarti a navigare il 2022.

 

Abbiamo identificato cinque tendenze che sconvolgeranno le pratiche esistenti, e ti offriremo approfondimenti per aiutarti a trasformare queste aree dirompenti in opportunità di crescita. Visto il rapporto di fiducia, mi sento di consigliarti una cosa: è il momento giusto per invitare colleghi, amici e tutti coloro ai quali pensi possa essere utile. Basta un Click→

 

Il 27.12 e il 03.01, in occasione della X-Mas Edition del Remarks, avremo degli ospiti eccezionali che ti faranno compagnia durante le feste con due edizioni da morire dal ridere, a tema: il Natale in Azienda. Spoiler finito.

 

Vista la maggioranza predominante di lettori B2B (71, 3%), da Gennaio a Febbraio, cercherò di costruire un framework con cui comprendere e classificare gli obiettivi e i risultati della strategia B2B, analizzando quale effetti produce realmente nel mercato. Ma visto che questo progetto, vive di minoranze, lo farò portando all’attenzione come il settore B2B impatta maggiormente quando sfrutta i concetti B2C. Spero che poi diventi l’argomento dello speech che terrò ad un super evento. Ma te ne parlerò presto.

 

Mi sembra di aver fatto a sufficienza gli onori di casa. Per partire al meglio con questa serie, è giusto darti una linea guida. Vorrei farlo con una domanda:

 

Perché la pianificazione strategica per il 2022 è così difficile?

 

GO↓

Considerazioni Iniziali

La concorrenza Post Pandemica.

 

Le aziende lo sanno bene: ogni anno porta con sé una serie di sfide diverse dal precedente. Tutti speriamo che il 2022 ci permetta di andare oltre alla Pandemia, ma l’interruzione vissuta ha causato e continuerà ad avere un grande impatto in tanti parti del mondo. Non si salverà nessuno, anche nei mercati meno toccati, le organizzazioni dovranno apportare numerosi cambiamenti significativi e farlo il più velocemente possibile.

 

I vari lockdown hanno cambiato la mentalità del consumatore, il che significa che la strategia che vogliamo attuare non solo dovrà contenere una comprensione precisa, ma anche sapersi adattare ai nuovi comportamenti.

 

Dall’altra parte, le preoccupazioni ambientali sono più alte che mai. I consumatori sono sempre più attenti. Dopo due anni in casa, la natura, l’intrattenimento e altre migliaia di cose, sono cambiate e di conseguenza anche l’efficacia delle nostre azioni.

 

Anche i più data driven, poi, hanno un grosso problema: la pianificazione delle risorse per il 2022 per mantenere la crescita, senza poter fare affidamento su metriche storiche stabili per basare una previsione accurata.

 

Ti basti pensare che nel retail, nell’anno in cui ogni in ogni quarter le vendite di e-commerce sono aumentate del 9,1%, i budget per il marketing sono stati ridotti al livello più basso della storia. Guardarsi indietro ai livelli del 2019 per stabilire le aspettative per il 2022, non è l’ideale dato che da allora è cambiato il mondo, prima del panorama digitale e il comportamento dei consumatori.

 

Molti membri della Crew, ci pongono continuamente domanda sulla strategia del proprio Brand, sull’innovazione del proprio Marketing e sull’orchestrazione del percorso del cliente. Le risponste dipendono dall’anima dell’organizzazione. Ma potresti iniziare a porti e porre al tuo Team:

 

  • Quali passi stiamo adottando per comprendere i nostri clienti?
  • In che modo potremmo rafforzare le relazioni con loro?
  • Quali investimenti in software e prodotti di data integration ci consentiranno di competere in futuro?
  • Come ancoriamo il nostro brand alle tendenze e alle tecnologie emergenti che modellano il modo in cui le persone e le cose si muovono nel mondo?

 

Sebbene questo esempio sia specifico, il Toolkit è stato creato unendo le domande arrivateci a sei macro driver: Società, Economia, Tecnologia, Politica, Industria e Creatività. Da questi, dopo 5 mesi di studio, analisi e ricerca dissennata di dati, ho estrapolato le 5 tendenze.

Remarks Alias Toolkit

L’ adeguamento temporaneo della trasformazione permanente

 

Da Giugno ad Ottobre ho lavorato duramente per creare questo momento, spero presto di riuscirne a farne un White Paper e indicarti una ad una le 246 ricerche che mi sono letto e delle quali ho riassunto le % su tutti i temi, fino ad estrapolarne le più incisive per il nostro mercato:

 

→ il 97% delle organizzazioni afferma che i cambiamenti nel comportamento dei consumatori osservati durante la pandemia avranno un impatto sulle strategie nel 2022, ma nessuno riesce realmente ad immaginarselo.

 

→ il 46% delle organizzazioni afferma di attribuire uguale importanza all’ambiente e alla crescita finanziaria, ma deve comprendere ancora come contribuire alla causa.

 

→ il 54% delle organizzazioni considera la penetrazione del mercato la metrica più importante per il proprio successo ed ha la necessità di investire in nuove tecnologie per misurarla.

 

→ il 73% delle organizzazioni sta investendo per ampliare e diffondere la Creator Economy, perché ne riconoscono le reali opportunità, ma non riescono a trovare modi efficaci per lavorare con questi creatori.

 

→ il 78% delle organizzazioni prevede di implementare un proprio eCommerce, ma soltanto il 25% sta adottando un approccio integrato: Data, Team eCommerce , Product e Brand.

 

Dentro a questi 5 temi, ci sta un mondo di approfondimenti: dalla democratizzazione della tecnologia, al perché sfruttare un processo di pianificazione orientato all’apprendimento, continuo e lungimirante.

 

In ogni Remarks, cercherò di inserire un tema e un approfondimento verticale. Vediamo cosa ne esce.

 

Sicuramente sarà una strada accidentata nel 2022. Non ci sono garanzie che la strategia stabilita all’inizio dell’anno sarà adatta allo scopo entro la fine. Tuttavia, concentrandosi incessantemente sull’ottimizzazione dell’esecuzione e sull’agilità alle dinamiche mutevoli, puoi darti una possibilità di successo.

 

E’ una sfida che non potevamo non cogliere.

 

Questo è Remarks. Il Touchpoint digitale di Catobi. Se ti fa piacere continuare a parlare di questi temi, ti basta iscriverti qui→

Carlo Tommaso Bisaccioni | Catobi

Il nutrimento della tua strategia di Business
Tutti i lunedì mattina alle 9.00
Nella tua Inbox. È gratis
Metodi e strumenti per abilitare l’innovazione nella tua azienda

    Accetto la privacy di Catobi